Skip links

Intervista Jan Laan

Jan, puoi parlarci brevemente della tua storia, della tua carriera professionale?

  • Sono nato in una famiglia di parrucchieri. Il nonno di mio nonno ha rappresentato la prima generazione, io la quinta, anche se non ho mai lavorato con il mio papà in salone; dopo aver frequentato una scuola privata che insegnava con il sistema Pivot Point, sono riuscito ad ottenere una collocazione in un salone molto noto nel mio paese (Olanda); al tempo, 1982,  lavoravamo su 11 clienti al giorno, dedicando 45 minuti per ogni singolo individuo, un lavoro di precisione e qualità. Tre anni dopo, Pivot Point Olanda mi ha selezionato per partecipare ad un training dedicato ai  giovani talenti avente l’obiettivo di  formare un gruppo di ‘insegnanti del futuro’ e, tale è stato il mio entusiasmo, che mi sono ritrovato in quasi tutti i weekend a gestire  seminari con il sistema Pivot Point, continuando contemporaneamente a lavorare anche in negozio. Nel 1988  ho deciso di diventare insegnante a tempo pieno, e dopo un anno di lavoro freelance per Pivot Point in Italia e in altri paesi Europei, sono stato invitato a fare parte del team trainer Pivot Point Mondiale.
  • Per  altri 6 anni  ho viaggiato e insegnato in 55 paesi, e ho avuto  l’opportunità di trasformare la mia carriera  nell’azienda; da trainer, ho seguito un iter formativo per diventare manager, che è culminato  nel 2000  nella nomina a direttore generale mondiale, allorchè il fondatore della Pivot Point, Leo Passage era andato in pensione; sono tornato con la mia famiglia in Europa e trascorsi 3 anni in Davines come direttore Marketing & Education, quando la dirigenza Pivot Point mi ha chiesto di tornare con loro e sviluppare il business internazionale non ho avuto dubbi, e cosi’nel 2011 abbiamo aperto una struttura nella UK, distribuendo direttamente in molti paesi, con focus su 3 mercati di punta: UK, Germania e Italia (con un superlativo incremento dal 2015 al 2017).

 

  • Puoi raccontarci cos’è Pivot Point e cosa ne ha determinato il successo nel mondo?
  • Pivot Point è un vero METODO.
  • Questo significa che è documentato, VERIFICABILE e scientifico, perché in grado di operare con procedure e terminologie chiare
  • costanti e certe come le regole della grammatica.
  • E’ fondato sulle competenze di trainer intercambiabili tra loro e che utilizzano lo stesso linguaggio; pur esaltando il loro stile individuale, essi, insegnano utilizzando un sistema unico, altamente distintivo e riconoscibile, tale da offrire ai partecipanti ai nostri  corsi una posizione privilegiata nel variegato panorama formativo internazionale.

 

  • Perché oggi un acconciatore dovrebbe scegliere un percorso Pivot Point tra i tanti piani formativi, quali vantaggi ne trarrebbe?
  • Pivot Point come detto,è un vero metodo, e quando hai partecipato ad un nostro seminario, se vai a Londra o a Parigi a cercare delle novità, riesci ad apprezzare maggiormente il lavoro che hai svolto con noi  e il  bagaglio di esperienza e conoscenza al quale hai attinto, perché con il metodo PP nella tua testa, saprai sempre come utilizzare le tecniche apprese per soddisfare i clienti del tuo salone;
  • non impari a copiare la moda proposta da altri, bensi’a capire, e a riprodurre con cognizione le tendenze in base alla individualità della clientela del tuo negozio.

 

  • Qual è oggi l’arma vincente per un salone che vuole essere veramente protagonista?
  • La tua autostima.
  • Apprendendo il nostro metodo sarai consapevole delle tue capacità reali, senza timori, avrai la mente aperta per imparare e, di conseguenza, la sicurezza che ti infonderà il metodo Pivot Point diventerà la tua formidabile arma vincente per acquisire  e mantenere i clienti e per sviluppare un vero business in base alla tua creatività.

 

  • Quali sono i progetti di Pivot Point per l’immediato futuro?
  • Proprio in Italia stiamo aumentando il network di distributori, ragion per cui nel 2018 proseguiremo  questo importante lavoro.
  • Tutti i distributori italianni condividono lo stesso obiettivo: offrire un reale supporto ai saloni dei propri clienti e aiutarli a sviluppare il loro business. Il network distributori Pivot Point è un gruppo molto capace, e tutti loro sanno perfettamente che per crescere, il parrucchiere deve saper fare di più, sanno che la formazione è elemento essenziale e non un semplice supporto marketing per introdurre nuovi prodotti; essa deve avere come scopo principale lo sviluppo del salone attraverso i servizi: taglio, styling e colore da realizzare con alta precisione e cura del dettaglio.
  • A gennaio 2018 lanceremo la nostra nuova collezioneTrend per il 2018, con il nome REFORM    e a Maggio/Giugno 2018 la collezione Trend maschile, 100% made in Italy!

 

 

Leave a comment

Name*

Website

Comment